Questo sito implementa cookie tecnici e di profilazione. La prosecuzione della navigazione o l'interazione con la pagina, come l'esecuzione di un attività di scrolling dei contenuti o il click su un elemento, comporta la prestazione al consenso dell'uso dei cookie.

Articoli

In.Si.E.Me (Inclusivamente Sicuri è Meglio)

In.Si.E.Me (Inclusivamente Sicuri è Meglio)

Logo

Link piattaforma In.Si.E.Me

Il progetto In.Si.E.Me (Inclusivamente Sicuri è Meglio) è stato realizzato in risposta al bando del MIUR: Decreto 428/2015 del 24 aprile 2015.

Obiettivi di progetto

1. Obiettivi Generali

L’obiettivo generale del progetto è di attivare un percorso didattico innovativo, basato sulla creazione e utilizzo di strumenti didattici interattivi utili a sensibilizzare gli studenti sui temi della salute e sicurezza sul lavoro, che accompagni l’alunno dal suo ingresso nella scuola primaria fino al diploma di scuola secondaria superiore.

La finalità del percorso sarà quello di strutturare, articolare ed approfondire la cultura della salute e sicurezza sul lavoro durante tutto il percorso scolastico trasformandolo in un ulteriore momento di inclusione per gli alunni con bisogni educativi speciali.

2. Obiettivi strategici del progetto

L’obiettivo strategico generale del progetto si sostanzia e si articola essenzialmente in tutti i seguenti obiettivi specifici già previsti nel bando:

  • promuovere negli studenti la conoscenza della rilevanza della prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali;
  • favorire la conoscenza e diffusione in contesti scolastici e/o territoriali di regole e procedure che tutelino le persone da rischi e pericoli;
  • valorizzare il tema della salute e sicurezza sul lavoro, attraverso l’integrazione di esso con le materie oggetto di studio;
  • favorire l’integrazione degli argomenti del progetto con quelli della progettazione didattica;
  • sostenere e favorire una diffusione di informazioni in materia di salute e sicurezza, attraverso un sistema di collegamento e scambio con enti, scuole, associazioni, parti sociali e territorio;
  • predisporre procedure e materiali idonei a essere agevolmente utilizzati nei contesti di riferimento, liberamente replicabili in contesti analoghi;
  • documentare i prodotti finali, in termini di processi, procedure, prodotti e risultati, in modo da permettere una chiara percezione dei benefici dell’iniziativa.

3. Obiettivi Specifici

L’obiettivo generale del progetto e gli obiettivi strategici si sostanziano e si articolano essenzialmente nei seguenti obiettivi specifici:

1. Realizzazione di percorsi curriculari digitali e interattivi

  • Realizzazione di percorsi didattici digitali e interattivi, inclusivi e trasferibili che dovranno essere declinati in Unità di Apprendimento (UDA) da diffondere a livello nazionale per essere utilizzati negli anni seguenti.
  • Una caratteristica onnipresente in ogni azione didattica, informativa e formativa dovrà essere l’inclusività e la sicurezza dovrà passare soprattutto attraverso il concetto di accessibilità a tutti.
  • La progettazione delle unità di apprendimento dovrà prevedere contenuti digitali interattivi, prove di verifica, procedure e processi da attivare, nonché esempi di rubriche valutative e ogni altro materiale innovativo.

2. Attività di orientamento e sensibilizzazione ai temi della sicurezza

  • Attività di orientamento e sensibilizzazione, da svolgersi essenzialmente fuori dalla classe, che hanno l’obiettivo di attivare un sistema di collegamento e scambio con enti, scuole, associazioni, parti sociali e territorio..
  • Le attività si svolgeranno per classi singole, per livelli omogenei di classi o per istituti e consisteranno in organizzazione di incontri con esperti, seminari, workshop, visite guidate, prove laboratoriali, dimostrazioni e altro.

3. Attività di sperimentazione curriculari

  • Attività che hanno l’obiettivo di sperimentare nuovi percorsi didattici curriculari (UDA) da svolgersi per classi o livelli omogenei di classi.
  • Si svilupperanno attraverso lezioni, esercitazioni, lavori di gruppo, attività di tipo ludico, proposte per l’eccellenza, eventi di condivisione dei risultati e altro.